Grotta di Sant'Alfonso

A Scala il 9 Novembre 1732 Sant'Alfonso diede inizio alla Congregazione del SS. Redentore; qui si trova quella che ormai da quasi tre secoli è conosciuta come "Grotta di Sant'Alfonso". È un'incavatura poco profonda nella roccia  in cui il Santo si recava per pregare, meditare, fare penitenza, parlare con la Madonna.
Il 3 Agosto 1910 Padre Losito scriveva a Mons.Grasso, Arcivescovo di Salerno, esultando per la sua nomina,  e chiedeva:
«...Ed essa tanto più mi piace, perché Sant'Alfonso ha rimesso all'amministrazione apostolica di V.E. la facoltà di permettere l'elezione di una cappella sopra Scala. Là c'è una grotta ove Sant'Alfonso soleva fare le sue penitenze e in quella grotta diverse volte gli apparve la Madonna per incoraggiarlo e dirigerlo nella fondazione del nostro Istituto. A perpetuarne la memoria si vuole erigere una cappellina su quella grotta...».
La cappella fu benedetta il 17 aprile 1912 dal Cardinale Guglielmo Van Rossum.

Grotta delle Rivelazioni Statua lignea della Madonna
di Santa Maria dei Monti

 


Per saperne di più su Scala clicca sul banner qui sotto!

Vai su agronocerinosarnese.starnetwork.it