L'avvocato Bartolo Longo

I contatti di Padre Antonio Maria Losito con il Beato Bartolo Longo si prolungarono per ben quindici anni, dal 1902 al 1917.
Dopo la morte di Padre Leone (giÓ suo consigliere) Bartolo Longo and˛ da Padre Losito per eleggerlo suo direttore spirituale.
Il Padre Losito ottenne dal Sommo Pontefice la grazia di compiere l'ultimo voto di conversione di Bartolo Longo: la fondazione dell'Istituto delle Figlie dei Carcerati.
Padre Losito ebbe un significativo influsso sulla spiritualitÓ del Beato Bartolo Longo, aiutandolo a superare momenti difficili, derivanti da una gestione movimentata delle Opere Pompeiane.
Padre Losito ebbe, inoltre, un importantissimo ruolo nella conciliazione del gennaio-febbraio 1906 tra Bartolo Longo e Papa Pio X, a proposito della complessa donazione delle Opere Pompeiane alla Santa Sede, compreso il Santuario della Vergine di Pompei.
Il 22 Ottobre 1908 con l'aiuto di Padre Losito, il Beato Longo fu ricevuto in udienza privata dal Santo Padre.
L'udienza del 22 Giugno 1910 fu l'ultimo atto della fondazione dell'Istituto delle Figlie dei Carcerati.
Come Redentorista, a Padre Losito si deve gran parte dell'influsso esercitato sul Beato Bartolo Longo dalla dottrina e dall'esempio di S. Alfonso. Egli lo aiut˛ a comprendere il senso pieno dello spirito di obbedienza al Papa, quale Vicario di Cristo, proprio richiamando alla sua memoria S. Alfonso, che la sua persona gli ricordava.

Santuario di Pompei Icona della Madonna
del Rosario

 


Per saperne di pi¨ su Pompei clicca sul banner qui sotto!

Vai su www.pompei.it