Visita al Santuario di Montevergine


L'Abbazia di Montevergine ha quasi otto secoli di storia e si erge sul monte Partenio. All'alba del secolo XII vi fissò la sua dimora il monaco benedettino Guglielmo da Vercelli, interrompendo il suo pellegrinaggio in terra santa.
Dopo la morte del Fondatore, l'abbazia di Montevergine divenne centro di una Congregazione Benedettina e fu circondata dalla più profonda venerazione, tanto che Papi, Sovrani e Principi gareggiarono nell'arricchirla di privilegi, di grazie ed anche di beni temporali.
Nella Pentecoste del 1908, ci fu la visita dei padri redentoristi Antonio Maria Losito e Padre Guglielmo Van Rossum, consultore del Santo Uffizio (poi cardinale).
L'abate reggente del santuario ebbe particolarmente a cuore l'osservanza della santa regola con la quale San Benedetto diede forma alla sua istituzione e le infuse la possente vitalità dimostrata nei secoli gloriosi della sua storia.
Con questo scopo istituì il ritiro mensile e si preoccupava che gli annuali esercizi spirituali fossero dettati alla comunità da religiosi di provata santità e di profonda dottrina.
In una lettera del 4 Novembre del 1910, il Servo di Dio Losito chiede di poter differire di quindici giorni gli esercizi spirituali a Loreto. 

Veduta del Santuario
di Montevergine
Icona della Madonna
venerata nel Santuario

 


Per saperne di più sul Santuario di Montevergine clicca sul banner qui sotto!


Vai su www.montevergine.org